LIBERATI DALLA PESTE

30 settembre – Collegiata Bellinzona
Ore 20.30

Musiche nel Tempio del Redentore a Venezia

È una lunga tradizione che lega gli abitanti di Venezia al ricordo di uno dei momenti più tragici della storia della città, quella che nel 1577 vide terminare due anni di lotta contro un’epidemia di peste che portò alla tomba oltre cinquantamila persone. Il Doge, seguito dal Senato, aveva fatto voto solenne di erigere un tempio in onore del Santo Redentore, qualora la città fosse stata liberata dalla peste. Quel tempio è oggi la stupenda basilica che Palladio realizzò sulla sponda dell’Isola della Giudecca che guarda verso San Marco dalla cui Piazza, da allora, ogni anno, un ponte di barche fa da cornice alla processione mattutina che vede autorità civili e religiose recarsi in preghiera al Tempio votivo per ringraziare Dio di aver liberato Venezia da tale flagello. Dopo la processione, una solenne Messa con il concorso di musici e cantori. Il programma presentato è ricostruzione di una di quelle solenni celebrazioni con brani per organo in alternanza alle parti del proprium gregoriano, intonate dalla Schola, e la ricca polifonia cantata dal Choro. La straordinaria Missa “Conserva me Domine” di Tiburzio Massaino è stata trascritta di recente dall’originale a stampa del 1600 e viene presentata in PRIMA ESECUZIONE MODERNA .

Ensemble MODULATA CARMINA
Enseemble MORE ANTIQUO
Alessandro Passuello all’organo Graziadio Antegnati 1588

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.